venerdì 24 novembre 2006

Vernaccia spumante Quacquarini

La Vernaccia spumante stappata ieri sera in famiglia era quella, vien da dire ovvio, di Quacquarini. In enoteca dovrebbe costare sui 16/20 euro ma, se avete voglia di far uno strappo alla regola e bervi un rosso spumante ben fresco, da abbinare come meglio preferite, vale la pena di affrontare la spesa. Grande aromaticità (con una vena a me graditissima che ricorda il graspo dell'uva) e metodo produttivo e composizione davvero particolare. Tre fermentazioni tre e una percentuale di uve passite che varia di anno in anno tra il 55 e il 60 per cento danno vita a un brut dolce amaro che abbiamo apprezzato con una semplice pasta, pomodoro e zucchine e, sorpresa, non stava male neanche con un ottimo (non l'ha fatto mia moglie) salame di cioccolato. Visto il periodo, ne ho ancora una bottiglia, lo vorrei provare con un bollito (misto no perché in casa farlo bene è impossibile): magari un cotechino o, slurp, un piedino di maiale coi fagioli come si fa dalle mie parti. Consigli?

1 commento:

pierosalvatore ha detto...

Mi ha fatto piacere leggere il tuo commento. Avevo scritto un post sull'argomento. Spero ti possa risultare utile. http://pierovini.blogspot.com/2006/05/dal-cuore-delle-marche-un-grande.html
Buona Salute!! Pierluigi Salvatore.